A Montemarano il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza

“Al Teatro Olimpico di Vicenza la serata finale della prima edizione del Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza. Al fotofinish vince con 57 voti Marco Montemarano, autore de La ricchezza. Secondo, con 56 voti, Alessio Arena

L’autore (e musicista) milanese si aggiudica i 25.000 euro del primo premio. “Visto l’alto livello riscontrato dal Comitato di Lettura, tutti i cinque romanzi finalisti saranno pubblicati da Neri Pozza Editore” – TUTTI I DETTAGLI”

Giovedì, 3 ottobre 2013

 

“12 settembre 2013: Marco Montemarano è nella cinquina finalista del Premio nazionale di letteratura Neri Pozza con il suo ultimo romanzo “La ricchezza”. I cinque autori finalisti sono stati selezionati tra 1781 partecipanti. Il nome del vincitore sarà annunciato la sera del 3 ottobre nel corso di un evento al Teatro Olimpico di Vicenza.” www.larena.it

________________________________________________________________________

 

 

 

Vivo in Germania da oltre vent’anni ma continuo a scrivere in taliano. Il romanzo Acqua passata è tra vincitori del Torneo letterario io Scrittore della GeMS ed è stato pubblicato in e-book nel febbraio 2013.  Di prossima pubblicazione il racconto noir Due bottiglie.

 

 

—————————————————————————————————————————————————————

ACQUA PASSATA


C’è un filo che lega un delitto lontano nel tempo, compiuto da due adolescenti durante una notte di violenza in un paese del Centro Italia, e la vita attuale di Luciano Allegretti, bassista dell’orchestra a bordo di una nave da crociera. Ma il viaggio per dipanare questo filo sarà lungo perché il passato è un creditore paziente, e il debito da pagare è altissimo…

Puoi acquistarlo ad esempio su www.ioscrittore.it o su

www.amazon.com ¦ www.itunes.com


 

—————————————————————————————————————————————————————

 

LITTLE TONY

È possibile tornare in Italia per chi vive da decenni all’estero?
È questo il tema del racconto Little Tony, classificatosi secondo al concorso letterario La mia Italia del Westdeutscher Rundfunk nel 2011.
Scaricalo qui o visualizzalo sul sito del WDR.